BALLO DIVERTENTE MA DA NON SOTTOVALUTARE

Di solito e soprattutto fuori da Cuba, LA RUEDA viene considerata un ballo meno tecnico e più divertente, scanzonato e simpatico, insomma UN BALLO per far FESTA. Molte figure sono infatti scherzose, alcune con allusioni sessuali, alcune prendono in giro il partner e così via… In realtà a Cuba è considerato un ballo sicuramente divertente, ma allo stesso tempo molto tecnico.
È RICHIESTA COME DICEVO PRIMA UNA BUONA CONOSCENZA DELLE FIGURE E UNA BUONA CAPACITÀ DI IMPROVVISAZIONE E ADATTAMENTO per copiare quelle che non si conoscono. È per queste ragioni un ballo spesso interpretato dai ballerini più capaci e virtuosi.

CANTANTI, FIGURE E CAMBI DI COPPIA NELLA RUEDA:

La caratteristica principale della RUEDA DE CASINO è di essere, almeno in parte, un ballo coreografico. Tutti i ballerini partecipanti alla RUEDA devono conoscere ed essere in grado di eseguire le diverse figure che vengono di volta in volta “chiamate” da uno dei ballerini. Il ballerino che CHIAMA LE FIGURE è denominato CANTANTE (capo rueda), il suo compito è quello di “urlare” il nome delle figure in modo che tutti possano eseguire all’unisono la stessa figura per poi passare alla dama successiva.

Durante LA RUEDA DE CASINO le coppie si dividono, si scambiano e si riuniscono per tutto il ballo. Gli uomini infatti, dopo la maggior parte delle figure passano alla dama successiva; di solito si procede in senso antiorario, quindi il cavaliere va a prendere la dama che si trova alla sua destra. Esistono tuttavia figure dove NON SI CAMBIA LA DAMA alla fine dell’esecuzione (setenta, sombrero ecc) e figure che prevedono UN CAMBIO DAMA ALL’INDIETRO (dame pa’ abajo…) e quindi in senso orario anziché antiorario. C’è da dire che se è vero che moltissime figure hanno nomi convenzionali e risultano quindi uguali sia a Cuba che nel resto del mondo, è altresì vero che ogni CANTANTE tende ad attribuire ad alcune figure un nome differente, personalizzato oppure a inventarne di proprie ex-novo. Di conseguenza è importante non solo AVERE UNA BUONA CONOSCENZA delle FIGURE BASILARI (di salsa) ma anche essere in grado di COPIARE/IMITARE all’istante le figure che vengono CHIAMATE dal capo rueda e che magari non sono incluse tra quelle “standard”.

CURIOSITÀ:

La più GRANDE RUEDA DE CASINO è composta da 1.291 persone ed è stata raggiunta in occasione di un evento organizzato da Cubaneando por Candelaria (Spagna), a Tenerife,  il 25 maggio 2019. Dopo un tentativo fallito l’anno precedente, dove mancavano solo 30 persone al raggiungimento del record.

TRA LE FIGURE PIÙ CARATTERISTICHE DELLA RUEDA TROVIAMO:

DAME / DAME UNA

Prevede che il cavaliere passi alla dama successiva procedendo in senso antiorario, l’uomo usa l’apertura (dile que no) per formare la coppia con la nuova partner. È importantissimo che la donna esegua i primi 3 passi dell’apertura (in attesa del cavaliere) restando rivolta verso il centro della rueda.

DAME DOS

Prevede che il cavaliere vada a formare la coppia non con la prima dama alla sua destra ma con la seconda. L’uomo “scarta” quindi una dama e va direttamente a eseguire l’apertura (dile que no) con la seconda dama a destra (senso antiorario)

ENCHUFLA

Prevede l’esecuzione dell’enchufla e il passaggio alla dama successiva.

ENCHUFLA + VARIANTE

Prevede che il cavaliere guidi un’enchufla per poi fermarsi al centro rueda ed eseguire la VARIANTE DEL CASO (ad esempio ENCHUFLA con: MAMBO, RUMBA, CLAVE, PASITOS VARI ecc). In questa figura dove i cavalieri sono all’interno del cerchio (centro rueda) e le dame all’esterno, disposti in due cerchi concentrici, sia uomini che donne eseguono, nella maggior parte dei casi, la stessa variante indicata dal CANTANTE.

FESTIVAL DE PELOTAS

Si eseguono in sequenza e cambiando dama ogni volta, un’enchufla con 1 battito di mani, una seconda enchufla con 2 battiti e infine una terza con tre battiti di mani.

LA PRIMA

Il cavaliere va verso la propria dama in una sorta di abbraccio disallineato (dama spostata verso la destra del cavaliere e viceversa) per poi passare, dopo aver eseguito una rotazione di 180°, alla dama successiva.

LA PRIMA CON HERMANA

Si esegue la PRIMA a cui si aggiunge un’enchufla prima di cambiare coppia.

LA PRIMA CON FAMILIA

Si esegue una PRIMA CON HERMANA + una rotazione di 360° “abbracciati” alla dama.

YOGUR o YOGURT

Sul passo 3 del dile que no, uomo e donna con un piccolo saltello si avvicinano; le donne con gambe chiuse e gli uomini con gambe aperte entrambi con ginocchia flesse. Sul 5,6,7 si esegue una sorta di “onda dal basso” spingendo il bacino in avanti e si ritorna sul dile que no.

BABOSA

Enchufla a due mani, l’uomo deve far “arrotolare” la dama nel suo abbraccio. Sul 6 e 7 la donna si srotola facendo un giro a destra. Durante la battuta che segue, la donna fa un’enchufla con il cavaliere successivo e ovviamente il cavaliere esegue un’enchufla con la dama precedente, alla sua sinistra. L’enchufla si conclude con una apertura e dile que no, con la stessa dama, senza più cambiare coppia.

AGUAJEA e COPPELIA o SACALA

Non è previsto cambio dama; è molto scenografica in quanto durante il giro COPPELIA le donne vanno verso il centro della rueda allungando il braccio sinistro, mentre gli uomini sono all’esterno del cerchio mentre eseguono il passo laterale.

SALUTO DEL GUAPO

Dal dile que no, si esegue un’enchufla cambiando la mano al 7 e salutando con un “EHI” e con la mano sinistra allungata verso il centro rueda sul tempo 1.

MANOLIN (EL MEDICO DE LA SALSA)

L’uomo guida l’Enchufla e va al centro. Gli uomini si abbracciano (un braccio sulla spalla del compagno a sx e un braccio sul compagno a dx) e sia loro che le donne “ancheggiano” su un’intera battuta musicale sui tempi forti 1-3-5-7 (l’uomo inizia a destra e poi a sinistra, la donna il contrario).

DAMELA CON CIOCOLATE

Sui primi 3 tempi del dile que no l’uomo fa mezzo giro verso la donna, arrivando voltato di spalle. Al 5 dà un colpo di sedere all’indietro per scansare via la donna (che a sua volta gli mette le mani sulla schiena come a volerlo fermare) e si cambia dama.

ECHEVARRIA

Dal dile que no, con la propria dama si esegue una sorta di twist con le ginocchia sull’1,2,3.

NI PA’ TI NI PA’ MI

Dal dile que no, sul tempo 1 l’uomo si rivolge verso la dama alla sua destra e si battono le mani insieme. Sul 3 si battono le mani con il proprio partner, sul 5 con il partner non proprio e sul 7 con il proprio partner, da qui si esegue l’apertura con la nuova dama. Si può anche eseguire in quest’altra maniera: sul tempo 1 batto le mani con l’altro partner, sul 3 batto le mani da solo rivolto verso il centro rueda, sul 5 con il mio partner, sul 7 da solo e poi eseguo un dile que no, con il nuovo partner.

SETENTA  (70)

Con tutte le varianti del SETENTA tra cui 71 / 75 /78 ecc…

SOMBRERO

Con tutte le sue varianti: Sombrero con mambo, paseala ecc…

Fontewikipedia

X

El Pito dance

© tutto il Materiale è riservato